Limitazione della diffusione

Monitoraggio della resistenza

Ottimizzazione della gestione terapeutica

Sviluppo di nuove soluzioni

I costi associati ai focolai epidemici nosocomiali causati da batteri resistenti agli antibiotici possono essere considerevoli, ma non sempre è facile eseguire una valutazione economica. L’onere finanziario include costi diretti e indiretti o di opportunità, come la ridistribuzione dei turni di lavoro del personale ospedaliero, il tasso eccessivo o insufficiente di occupazione dei posti letto o i mancati introiti per prestazioni che avrebbero potuto essere fornite in assenza di un focolaio epidemico.

La difficoltà di valutazione di questi costi è stata dimostrata da un nuovo studio condotto nel Regno Unito, secondo il quale persino un modesto focolaio epidemico di Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi, che ha coinvolto 40 pazienti in un arco di tempo di 10 mesi, ha determinato costi con un impatto finanziario significativo: 1,1 milione di euro (1,2 milione de dollari).1 Dal momento che i focolai epidemici possono determinare costi significativi, sarebbe auspicabile adottare misure proattive, compreso lo screening dei pazienti con strumenti di diagnostica rapida, per minimizzarne l’impatto.

Tabella 1. Costi associati a un focolaio epidemico di CRE nel Regno Unito

* Oneri relativi riferiti al parametro meno costoso, il monitoraggio a livello di reparto

Queste cifre non tengono in considerazione i costi per i miglioramenti delle strutture, le spese legali, l’impatto sulla reputazione dell’ospedale o la morbilità e mortalità associate a un focolaio epidemico. Dei 40 pazienti colpiti dal focolaio epidemico, 16 sono deceduti, 5 sono stati dimessi con piani di assistenza sanitaria per malati terminali, 4 hanno richiesto emodialisi continua, 12 hanno richiesto regolare assistenza clinica ambulatoriale e 3 sono stati dimessi dal sistema ospedaliero.

Fare clic qui per leggere la versione integrale dell’articolo tratto da Clinical Microbiology and Infection.

1. Otter JA, Burgess P, Davies F, Mookerjee S, et al. Counting the cost of an outbreak of carbapenemase-producing Enterobacteriaceae: an economic evaluation from a hospital perspective. Clin Microbiol Infect. 2016 Oct 13. pii: S1198-743X(16)30464-5 [Epub ahead of print].

La farmaco-resistenza è una crisi sanitaria globale, complessa, in rapida evoluzione. Per combatterla è necessaria la collaborazione tra reti e centri di sorveglianza della resistenza antimicrobica, per comprendere quali agenti patogeni si stanno adattando e dove. Dobbiamo tracciare ogni focolaio epidemico e lavorare velocemente per prevenirne altri.1 La sorveglianza è fondamentale: sapere è potere.

 

Senza un’azione immediata e coordinata, il mondo si troverà ad affrontare un’era post-antibiotica, nella quale infezioni comuni e ferite minori, curabili per decenni, possono tornare a uccidere.”

—Organizzazione Mondiale della Sanità, Rapporto globale sulla resistenza antimicrobica (2014)

 

Cepheid fornisce soluzioni per aiutare a identificare, gestire e ridurre la diffusione dell’infezione.

Monitoraggio in tempo reale e rapporti sulla prevalenza delle infezioni critiche e della resistenza antimicrobica:

 

1. World Health Organization. “Antimicrobial resistance: global report on surveillance.” June, 2014.

Watch Now

Cepheid 360 è una piattaforma sicura che raccoglie e aggrega informazioni in tempo reale sulla malattia e sul sistema di sorveglianza da parte di ogni Sistema GeneXpert®. Guarda il nostro video di seguito e visita www.cepheidc360.com per ulteriori informazioni.

© 2018 Cepheid.